Il giorno è iniziato bene per Sayi Gharat. La scolara di nove anni è riuscita a connettersi facilmente alla sua classe di scienze online, mentre si sedette in un dayedbed nella casa di sua nonna nell’India occidentale.

Ma Sayi sapeva che non sarebbe stata in grado di rimanere nello stesso punto per a lungo a causa della connessione internet mobile shaky ha fatto affidamento per la sua educazione come classi nel villaggio di Dunge e in tutta l’India trasferita online quando Covid-19 ha colpito il 20 marzo.

“A volte la rete è buona, a volte non è buona: deve muoversi da una stanza all’altra, da un angolo all’altro, e persino andare fuori, la nonna di Sayi, Chandrakamalkar Gharat, ha detto alla Fondazione Thomson Reuters.

Due anni in poi, Sayi è tornato a scuola, ma rimanendo online tutto il giorno rimane una sfida per lei e decine di milioni di altri con scarsa connettività nell’India rurale, dove il divide digitale ostacola l’educazione, i mezzi di sussistenza e l’assistenza sanitaria.

“È molto difficile per lei – A volte ci chiediamo se ne vale la pena,” disse Gharat.

Attualmente ci sono più di 800 milioni di abbonati Internet nella nazione di 1,3 miliardi di persone, secondo l’autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni (Trai). Eppure in India rurale, solo il 38% della popolazione è collegata a Internet.

Il governo ha reso la banda larga universale una priorità sotto il suo programma digitale in India per migliorare la governance attraverso la tecnologia, con progetti come il progetto Bharat Net Rural Broadband ha finalizzato a collegare circa 650.000 villaggi a livello nazionale.

Ma l’inclusione digitale “continua a rimanere una realtà lontana per la maggior parte delle parti dell’India rurale”, rovinata da ritardi nell’attuazione e la mancanza di accesso e l’alfabetizzazione digitale, secondo una relazione del Consiglio indiano per la ricerca sulle relazioni economiche internazionali (iCrier), un serbatoio della politica.

Ciò potrebbe ora cambiare a causa delle recenti mosse di politica, tra cui le più semplici approvazioni per i rollout di rete a banda larga satellitare, e l’imminente lancio della banda larga satellitare dalle piattaforme Bharti Airtel e Jio indiano, la Starlink di Elon Musk, e altri.

“Con la saturazione dei mercati urbani, c’è un interessante interesse tra i fornitori di servizi per aumentare la sottoscrizione rurale”, ha affermato Mansi Kedia, un compagno a Icrier e un esperto di telecomunicazioni e Internet.

“Ma la connettività rurale dovrebbe guardare oltre la tecnologia dominante – fibra ottica e comunicazioni mobili. Il caso d’uso per la banda larga satellitare è la più forte nelle zone rurali – può aiutare a raggiungere la connettività a costi molto più bassi”, ha affermato.

Dati mobili economici

Le Nazioni Unite hanno dichiarato nel 2016 che l’accesso a Internet è un diritto umano, aggiungendo una clausola alla Dichiarazione universale dei diritti umani sulla “Promozione, protezione e godimento dei diritti umani su Internet”, tra cui per le donne, le ragazze e quelle interessate da il divide digitale.

L’India era tra diversi paesi che si sono opposti all’emendamento in quel momento, e il paese ha tra i maggiori spegni di Internet del mondo.

Starlink Install, Speed Test, and Review
Ha anche una delle tariffe più basse per i dati mobili a livello globale, aiutando il wireless mobile a tenere conto della maggior parte degli abbonati Internet di 834 milioni di paesi. Solo circa 24 milioni di abbonati hanno fisso le connessioni Internet.

Oltre ai programmi governativi, ai servizi privati e alle iniziative filantropiche hanno anche contribuito a costruire la connettività dell’ultimo miglio e aumentare l’alfabetizzazione digitale nelle aree rurali.

“Il grande Telcos entrerà in aree rurali solo se rende il senso economico, poiché è più costoso costruire infrastrutture, ed è per una base di clienti con meno capacità di pagare”, ha detto Michael Ginguld, un regista di Airjaldi, che fornisce a prezzi accessibili Reti nelle aree rurali e semi-urbane in India.

“Il più profondo sei entrato nelle zone rurali, la meno richiesta c’era – possono guardare uno spettacolo o un film sui loro telefoni. Ma questo sta cambiando, e Covid ha affrettato quel turno, con la domanda di una migliore connettività per accedere all’istruzione o alla sanità di accesso ” Egli ha detto.

Airjaldi, che ha collaborato con Google, Facebook e Microsoft su progetti Internet, raggiunge oltre 200.000 utenti in circa 1.500 villaggi in India, compreso alcuni che non avevano una connettività mobile in precedenza.

Alberi arrampicati

A livello globale, i tre quarti degli studenti che non possono accedere all’apprendimento remoto provengono da aree rurali o da famiglie povere, secondo l’Agenzia dei bambini U.N. (UNICEF).

Durante i lockdown Covid-19, i media indiani hanno portato riportati di studenti e insegnanti nei villaggi arrampicati sugli alberi o trekking up colline nel tentativo di andare online.

Tali aneddoti potrebbero presto essere una cosa del passato.

All’inizio di quest’anno, Oneweb e Hughes Communications India – una joint venture con Bharti Airtel – ha dichiarato di aver avuto un accordo per portare servizi a bassa banda satellitare per orbita a terra (Leo) “, specialmente nelle aree al di fuori della portata della connettività della fibra”.

Il mese scorso, le piattaforme JIO – di proprietà di Billionaire Mukesh Ambani – ha dichiarato che avrebbe lanciato servizi a banda larga con sede satellitari in India con la compagnia di telecomunicazioni basata sul Lussemburgo SES, u